L'importanza del colore nel branding.

Il potenziale comunicativo dei colori.

Nell’ambito della creazione di una brand identity e dell’immagine coordinata di un’azienda o un servizio, la scelta del colore è fondamentale. Devono essere scelte le tonalità giuste per comunicare al target le proprie potenzialità e il proprio scopo commerciale. Inoltre, essere fedeli a una gamma di colori per tutta la comunicazione significa creare memorabilità e riconoscibilità. La scelta del colore nella creazione e nello sviluppo di una brand identity è fondamentale nel momento in cui alcuni colori sanno, inconsciamente, ricollegarci a determinate classi merceologiche o rimandarci ad alcune sensazioni o emozioni.

 

Non è mai quindi una questione di gusto, ma di potenziale comunicativo. Proviamo a pensare solo quanto, per esempio, un packaging strutturate sulle tonalità del verde ci ricolleghi immediatamente a un prodotto di natura biologica o collegato al rispetto dell’ambiente. Vediamo quindi nello specifico, utilizzando esempi di brand noti, ogni colore è la sua potenzialità comunicativa.

 

Il rosso è vivo, energico e passionale, ma allo stesso tempo simbolo di pericolo. È spesso utilizzato nel settore food in quanto stimola l’appetito, È uno dei colori più frequenti nella creazione di marchi, simboleggia eccitamento e spirito giovanile: caratterizza famosi brand alimentari come la Coca Cola, compagnie di fast food e numerosi marchi di giocattoli o di videogiochi. Tra i più famosi troviamo anche: Red Bull, Kellogg’s, McDonald’s, Netflix, Adobe, Pinterest e YouTube.

L’arancio irradia allegria, calore, istinto, spontaneità, divertimento. L’arancio infonde simpatia e gioia, caratterizzando spesso marchi di bibite gassate, attività ricreative anche per bambini, o centri commerciali. I brand che utilizzano l’arancio sono Mastercard, Amazon, easyJet, Etsy, Fanta e Nickelodeon.

Il giallo rappresenta la creatività, l’estroversione, il calore, la freschezza, l’energia e l’ottimismo. Il giallo assume valori di iniziativa, vita attiva, riferendosi ad aziende di trasporto o agricole, produttori e riviste in ambito fotografico, ma anche marchi alimentari dai gusti decisi. Lo ritroviamo in brand come Burger King, Hertz, McDonald’s che coniuga due colori primari rosso e giallo presene nella “M” per creare un’atmosfera di positività e gioia, come Shell, ed ancora Post-it, BIC, Hertz, Renault, Ikea, NIKON, Snapchat.

Il verde rappresenta i prodotti che riguardano la sfera della salute, della crescita, e quindi tutto ciò che è tranquillo e rilassante, come marchi di prodotti alimentari a base di frutta o verdura, programmi o app per lo svago o associazioni animaliste. Il verde evoca la natura, la freschezza, l’equilibrio, la sicurezza, la stabilità, la prosperità. È ideale per i settori ambientale, economico e finanziario, farmaceutico, del benessere e della tecnologia. Alcuni brand che utilizzano il colore verde sono: Android, Starbucks, Holiday Inn, Land Rover, Tic Tac, Xbox, Heineken, Carlsberg, il coccodrillo di Lacoste, Spotify.

Il blu ispira fiducia, lealtà, professionalità, calma, sicurezza, sincerità, successo, è ideale per il settore aereo, sanitario e del wellness, dell’agricoltura, della tecnologia e del web. Ritroviamo il blu in molti brand come Facebook, Visa, DELL, Intel, Allianz, Nokia, Ford, PayPal, Visa, Samsung, Panasonic, Reebok, Nivea. È possibile notare come il blu e l’azzurro vengano utilizzati per simboleggiare affidabilità e fermezza, come nei casi di agenzie assicurative, banche, macchine o servizi statali.

Il viola è un colore misterioso e sofisticato, rappresenta la regalità, il lusso, la visione, la spiritualità, la creatività, il successo. Alcuni brand che utilizzano questo colore sono Yahoo!, Taco Bell, FedEx in abbinamento con l’arancione, Twitch.

Il rosa evoca tenerezza, sensibilità, amore, cura, empatia e felicità, lo ritroviamo anche il settore dolciario, per prodotti legati al mondo femminile, delle nozze e dell’infanzia. Esempi di brand che utilizzano il colore rosa sono: Barbie, Cosmopolitan, Victoria’s secret.

Il bianco e il nero assieme evocano prestigio, potere, mistero, eleganza, raffinatezza, sicurezza, autorità, forza, ed è utilizzato per prodotti costosi, come i brand dell’alta moda Chanel, Dolce&Gabbana, Gucci, Prada e Ralph Lauren, ed ancora Nike, Puma, Jack Daniel’s, Nintendo, Disney.

Il marchi strutturati con quattro o più colori diversi, si impongono nel mercato come prodotti adatti a tutti, con propensione al superamento delle diversità, come per esempio Google.

Possiamo capire come quindi la scelta del colore nella creazione di un brand e della sua immagine coordinata sia fondamentale per esprimere un serie di caratteristiche proprie del marchio come la classe merceologica, i valori aziendali e il target.

La potenzialità comunicativa del colore è talmente alta da poter riuscire a unire in sé tutte e tre queste proprietà che, se chiare all’utente finale, confermano ed aumentano la Brand Equity, di cui abbiamo parlato nell’ultimo articolo.